Tecla by Mario Cucinella Architects

Tecla, di Mario Cucinella, è il primo modello abitativo ecosostenibile stampato in 3D interamente dalla terra cruda locale.

Anche progettando cose semplici, devi ricordare dove sei.

Mario Cucinella


Questo approccio veramente innovativo e pionieristico è stato concepito fin dall’inizio come un progetto congiunto tra due aziende, che hanno lavorato a stretto contatto durante la progettazione e la costruzione del progetto.

Metaforicamente ispirato a una delle “città invisibili” di Italo Calvino, il nome Tecla evoca il forte legame tra passato e futuro. La casa combina la materia e lo spirito di antiche dimore senza tempo con il mondo della produzione tecnologica del XXI secolo.

Ecosostenibilità

Dobbiamo abituarci all’idea che ai più importanti bivi della nostra vita non c’è segnaletica.

Ernest Hemingway

Situata a Massa Lombarda (Ravenna, Italia). Tecla è diventata realtà grazie alla ricerca sull’ecosostenibilità della School of Sustainability, i progetti di ricerca pionieristici di Mario Cucinella Architects e la collaborazione 3D tecnologia di stampa di WASP.

Tecla è un innovativo modello abitativo circolare che riunisce la ricerca sulle pratiche costruttive vernacolari, lo studio dei principi bioclimatici e l’utilizzo di materiali naturali e locali. Si tratta di un progetto a emissioni pressoché nulle. Il suo involucro e l’utilizzo di un materiale interamente locale consente la riduzione di scarti e sfridi. Questo e l’uso della terra cruda fanno di Tecla un esempio pionieristico di abitazioni a basse emissioni di carbonio.

Per questo progetto, Mario Cucinella Architects ha esplorato le soluzioni abitative in termini estetici formali. Inoltre, gli architetti hanno studiato la forma dell’edificio in relazione al clima e alla latitudine. In aggiunta, la composizione della miscela di terra risponde alle condizioni climatiche locali e il riempimento dell’involucro è parametricamente ottimizzato per bilanciare massa termica, isolamento e ventilazione in base alle esigenze climatiche.

Nata da un progetto di ricerca di Mario Cucinella (Fondatore e Direttore Creativo di Mario Cucinella Architects) e dalla visione di Massimo Moretti (Fondatore di WASP).
Tecla risponde alla sempre più grave emergenza climatica, al bisogno di abitazioni sostenibili a Km0 e al la grande questione globale dell’emergenza abitativa che dovrà essere affrontata. In particolare nel contesto di crisi urgenti generate, ad esempio, da grandi migrazioni o calamità naturali.

Progetto

Mario Cucinella architects, progetta Tecla come una composizione di due elementi continui che attraverso una curva sinusoidale sinuosa e ininterrotta culminano in due lucernari circolari che trasmettono la “luce zenitale”.

La forma atipica, dalla geometria ai colmi esterni, ha permesso l’equilibrio strutturale della costruzione. Sia durante la fase di stampa 3D dell’involucro che una volta completato il rivestimento. Prende così vita ad un design organico e visivamente coerente.

Tecla misura una superficie di circa 60 mq, composta da una zona giorno con cucina e da una zona notte che comprende i servizi. Gli arredi sono in parte stampati in terra locale e integrati nella struttura in terra cruda. Mentre alcuni sono stati progettati per essere riciclati o riutilizzati, entrambi riflettono la filosofia di un modello di casa circolare.

Stampa 3D

In un contesto in cui si rivelano necessarie implicazioni di nuovi processi costruttivi, la stampa 3D rappresenta la tecnologia più avanzata.
La possibilità di costruire una casa in una frazione di tempo rispetto a quello fino ad oggi richiesto, si concretizza con il prototipo Tecla.

La ricerca tecnologica di WASP, specializzata nella stampa 3D a Km0 da terra cruda, ha portato ad un’innovativa tecnologia di stampa 3D. Crane WASP è la prima tecnologia di stampa al mondo ad essere modulare e multilivello, pensata per realizzare opere edili in modo collaborativo. Tecla utilizza contemporaneamente due bracci stampante sincronizzati, grazie a un software in grado di ottimizzare i movimenti, evitare collisioni e garantire un funzionamento snello. Ogni unità stampante dispone di un’area stampa di 50 mq che permette quindi di realizzare in pochi giorni moduli abitativi indipendenti

In breve Tecla può essere consegnata con 200 ore di stampa, 7000 codici macchina, 350 strati da 12 mm, 150 km di estrusione, 60 metri cubi di materiali naturali per un consumo medio inferiore a 6 kW.

Prototipo per il futuro

Con 83 milioni di persone che si aggiungono alla popolazione mondiale ogni anno, per lo più concentrati nelle aree più povere del mondo. I governi si trovano a dover affrontare una sfida importante. L’agenda 2030, punta a far si che ogni individuo abbia accesso ad un’abitazione adeguata, sicura e ai servizi di base.

Il prototipo Tecla lascia intravedere una possibilità al raggiungimento di questo obiettivo.

photo by: MCArchitects